Ogni atto è un atto di auto-definizione

Lettere a Neale

Perché devo andare avanti?

Neale… Perché la mia vita deve continuare… quando non ho passione per il futuro? Non so più cosa ho da portare come contributo.

Posso avere contatti con altre vite, e allora?

Posso dare il mio denaro, ma quindi?

Esther

Neale Risponde

Mia cara Esther… C’è sempre qualcosa in più a cui contribuire. Ma ecco qualcosa che dovresti sapere: C’è solo una ragione per fare qualsiasi cosa, incluso continuare a vivere, incluso dare un contributo agli altri. La ragione per fare qualsiasi cosa è annunciare e dichiarare, esprimere e sperimentare, diventare e onorare chi sei davvero, al livello successivo. Ogni atto è un atto di auto-definizione.

Se tocchi altre vite, non lo stai davvero facendo per toccare altre vite, ma per toccare la tua. Cerchi di toccare la tua vita con un senso di Te sempre maggiore. Desideri capire, in modo esperienziale, chi sei e chi scegli di essere nella prossima più grande versione della più magnifica visione che tu abbia mai avuto di te stessa.

Se dai del denaro, non lo dai agli altri, ma a te stessa, in un modo molto indiretto, ma sicuro. Tutto ciò che va, ritorna, e quello che fai per un altro lo fai per te stessa. Quando regali del denaro, ancora una volta regali a te stessa l’esperienza di essere ricca, di essere generosa, di essere una che si preoccupa abbastanza da aiutare gli altri. Queste “sensazioni” sono ciò che stai cercando. Provare certe sensazioni è il programma della tua anima, poiché è nel provare certe sensazioni che sperimenti, anziché saperlo soltanto, chi sei.

Quando sei fuori dal tuo corpo, non puoi sperimentare certe cose. Puoi Sapere chi sei, ma hai bisogno di fisicità per poterlo Sperimentare.

L’anima non si stanca mai di sperimentare il suo Sé Divino. Potresti pensare di esserne stanca, ma non lo sei, e questo è il motivo per cui Tu hai creato la Vita Stessa. Quando l’Individuazione della Divinità che chiami “te” smetterà di continuare a vivere (nella forma fisica), sarà chiaro che continuerai a vivere in una forma non-fisica, o spirituale. Poi ritornerai alla forma fisica come parte del continuo ed infinito Ciclo Benedetto che chiamiamo vita.

Se hai già sperimentato tutto ciò che pensi sia interessante ed emozionante sperimentare di te stessa, Esther, allora hai sicuramente vissuto una vita straordinaria. Ma anche in questa circostanza non sarebbe vero che la vita “non ha più niente da offrire”. Puoi sempre pensare ad una più grande versione del tuo Sé… e ad una ancora più grande. E quindi l’opportunità di aumentare in coscienza e in consapevolezza in luoghi di magnificenza sempre più grande esiste sempre. E’ l’invito della Vita Stessa.

La retribuzione di tutto questo è la gioia.

La gioia e la felicità sono i risultati di una vita in cui viene espresso completamente il Vero Sé.

Dio ti ha benedetta, Esther. Spero che continuerai a condividere queste benedizioni con tutti quelli di cui toccherai la vita.

Con amore,
Neale

 

Cosa ne pensi?

commenti

Simple Share Buttons
0

Il tuo carrello